Devi rinunciare

Devi rinunciare

Oggigiorno, molti giovani lavorano professionalmente e studiano allo stesso tempo. Quindi spesso deve rinunciare al cinema, una passeggiata o un viaggio. Trascorre otto ore al lavoro, e dedica i pomeriggi e le serate allo studio. Vuole ricevere un'istruzione. Ci sono, tuttavia, alcuni ragazzi e ragazze, che si comportano in modo completamente diverso. Ci pensano solo, come ottenere soldi dai genitori per un film o un altro evento. Non sono interessati al futuro, solo per divertirsi ora. Sei un giovane cristiano. Giudice, come cristiano, questi giovani : quale condotta è più preziosa ? Quello che scegli tu stesso e trovi prezioso ?

Il valore della rinuncia

Rinuncia per il tuo bene

Quando l'anno scolastico finisce e ottieni un buon certificato, provi molta gioia e soddisfazione. Passa alla lezione successiva. Hai già un intero anno di lavoro alle spalle, che ti è costato molto sacrificio. Avrai una vacanza tranquilla. Ti convinci, che rinunciare a più di un piacere durante l'anno ha ripagato molto. Adesso lo sai, che hai fatto la cosa giusta, quando hai rinunciato a sederti davanti alla TV, computer o stare con gli amici sul campo, fare i compiti. Grazie alla rinuncia hai raccolto molte nuove e interessanti novità. Hai perfezionato la tua personalità allo stesso tempo, il vostro personaggio. Hai contribuito a questo in una certa misura in questo modo, che sarai in grado di svolgere meglio la tua futura professione. Ti sei anche guadagnato il diritto al rispetto e al riconoscimento.

Rinuncia agli altri

Puoi ottenere grandi risultati con i tuoi sforzi e il tuo lavoro persistente. Tuttavia, ognuno di noi ha costantemente bisogno dell'aiuto di altre persone. Non siamo abbastanza soli. Usiamo costantemente il lavoro degli altri, che li costa anche molto. Hanno il diritto di utilizzare il nostro lavoro, che esige di nuovo la rinuncia da parte nostra. Quindi, ci stiamo sacrificando, non solo per il nostro bene, ma anche a beneficio degli altri. Per pensiamo, cosa succederebbe a un bambino malato, se sua madre non voleva rinunciare al sonno di cui aveva bisogno e non si alzava più volte durante la notte, per aiutare il piccolo ?

Quale sarebbe il destino dei bambini, se il padre di famiglia ha detto un giorno : ,,Sono stufo di sacrifici e guai. Non voglio lavorare su di te. Mi merito anche qualcosa dalla vita ". Il destino dei bambini è tragico, i cui genitori non vogliono fare sacrifici e sacrifici per loro.

Un dottore ha chiamato in una notte fredda, è obbligato ad alzarsi e andare dagli ammalati, anche se gli costa molto. L'infermiera dovrebbe vegliare sui malati con grande cura. Ogni professione richiede uno sforzo costante, pazienza e austerità.

Rinuncia eroica

C'è un grado di rinuncia ancora più elevato. Ti ricordi, quante persone durante l'occupazione nazista si arruolarono nella guerriglia. La pace si stava arrendendo, e anche dalla vita dopo, che oggi possiamo vivere in una patria libera. Chiamiamo eroico un tale sacrificio per gli altri, cioè eroico. Ci sono anche situazioni in tempo di pace, che richiedono una rinuncia eroica, per esempio.. durante un'alluvione, incendio o uragano. Ogni anno ne senti parlare alla radio o lo leggi sulla stampa.
Come vedi, che vale la pena e bisogna rinunciarvi. Nemmeno questo, che bello e divertente. Il nostro bene e il bene degli altri lo richiedono.
La rinuncia è ancora più necessaria per il bene della società. Disposti a creare il bene comune e vivere in armonia con tutti, bisogna fare molti sacrifici e austerità. Questa è la legge della vita. Uomo, che non può o non vuole rinunciare a nulla per altre persone, è un egoista dannoso. Pensa solo a se stesso. Si preoccupa solo dei propri interessi. Con la sua avidità, arriva spesso al punto di danneggiare i suoi simili. L'egoismo causa sempre danni umani. Sebbene siamo consapevoli del valore, che la rinuncia comporta, troviamo costantemente, che è estremamente difficile. Quindi chiediamo, dove troviamo la forza di rinunciare ? Chi può stimolarci e rafforzarci nel continuare a rinunciare ?

Gesù Cristo chiede la rinuncia

Per la domanda appena posta, cerca la risposta nel Vangelo.
W 24 Domenica nel tempo ordinario (anno B) nella chiesa ascolterete la storia di S.. Marca, in cui Gesù parla della necessità della rinuncia : E ha cominciato a fare la predica, che il Figlio dell'uomo deve soffrire molto, che sarebbe stato rifiutato dagli anziani, sommi sacerdoti e scribi ; che sarebbe stato ucciso, ma dopo tre giorni risorgerà. E pronunciò queste parole in modo completamente aperto. Allora Peter lo prese da parte e cominciò a rimproverarlo. Ma si voltò e, guardando i suoi studenti, rimproverò Peter con le parole : " Sparisci dalla mia vista, Satana, perché non ci pensi, che dio, ma a questo proposito, cos'è umano ».
Quindi convocò la folla con i suoi discepoli e lo informò : «Se qualcuno vuole seguirmi, lascialo rinnegare se stesso, lascia che prenda la sua croce e mi segua »" (Mk 8, 31-34).
Quando Gesù annuncia la sua passione e morte ai suoi apostoli, Piotr non può venire a patti con esso. Lui pensa di sì, quante persone. Sofferenza, il tormento e la morte sono considerati inutili. Ma il Signore Gesù rimprovera e castiga Pietro per questo. Dio giudica diversamente.
L'evento di cui sopra esprime una verità importante per la Chiesa e per il mondo di tutti i tempi : il mondo sarà salvato attraverso il sacrificio gratuito e la rinuncia del Figlio di Dio, dal più grande amore. Dio invita anche tutti i battezzati a seguire lo stesso percorso. Non c'è altro modo per cooperare con Cristo, come la via dell'amore, sacrifici e sacrifici.
Cristo, attraverso il suo volontario sacrificio d'amore, ha vinto il peccato e l'egoismo. Anche noi, uniti a lui dal battesimo, possiamo, come lui, vincere il peccato e l'egoismo attraverso l'amore con lui., rinuncia e sacrificio.

Come risponderò a Dio ?

Più di una volta nella mia vita ho rinunciato a molte cose belle e piacevoli, per ottenere qualcosa di valore. A volte è stato molto difficile per me.
Adesso capisco meglio il valore della rinuncia e del sacrificio nella vita di tutti, soprattutto un cristiano. Ma lo so bene, che questa consapevolezza non renderà più facile la rinuncia. Tuttavia, mi aiuterà a scegliere questo nella mia vita, cosa c'è di più prezioso.
Chiederò spesso a Dio, comprendere sempre meglio il valore e il significato della rinuncia per amore del regno di Dio. Chiederò anche aiuto e forza per farlo. Mi chiederò ora :
Cosa scelgo, quando allo stesso tempo mi trovo di fronte a un'opportunità di piacevole intrattenimento e adempimento del dovere ?
Cosa sto facendo, quando posso solo occuparmi delle mie cose preferite, e allo stesso tempo lo scoprirò, che uno dei miei vicini ha disperatamente bisogno del mio aiuto ? Sarei pronto per un sacrificio eroico ? Quando la scelta ti costerà molto, cerca aiuto da Dio. Chiediglielo con le parole :

Solo Dio mi aiuterà,
Dieci, ciò che il mondo intero ha creato.
Alzano gli occhi alle montagne,
Dove posso trovare una mano ?
Solo Dio mi aiuterà,
Dieci, ciò che il mondo intero ha creato.
Solo Dio…
Non ti lascerà cadere,
Egli veglierà su di te con attenzione,
Dieci, che protegge il suo popolo,
Non si addormenterà.
Solo Dio…
Il Signore è il tuo guardiano e protettore,
Continua al tuo fianco,
Durante il giorno, il sole non ti scioccherà,
Non nella notte della luna splendente.
Solo Dio…
Dio ti proteggerà dal male,
Si prenderà cura di lui,
Farà la guardia ad ogni passo,
Adesso e per sempre.
Solo Dio…”
(Ps 120 da "Adorazione biblica").

■ Pensa:

1. Jakiego rodzaju wyrzeczenia spotykamy w życiu ?
2. Co rozumiemy przez wyrzeczenie heroiczne, cioè eroico ?
3. Do czego wzywa nas Bóg w czytaniu w 24 Domenica durante l'anno ?
4. Dlaczego nie można być uczniem Chrystusa bez wyrzeczenia i ofiary ?

■ Ricorda:

51. „Jeśli kto chce pójść za Mną, lascialo rinnegare se stesso, lascia che prenda la sua croce e mi segua " (Mk 8, 34).

52. Dlaczego każdy człowiek musi się zdobywać na wyrzeczenie i ofiarę ?
Tutti devono fare un sacrificio e un sacrificio, per il suo bene e per il bene della sua comunità lo richiedono, in cui vive.

53. Dlaczego chrześcijanin podejmuje ofiarę i wyrzeczenie ?
Un cristiano fa sacrificio e rinuncia, per rispondere alla chiamata di Cristo a combattere l'egoismo, che interferisce con la costruzione del regno di Dio.

■ Attività :

1. Jak wyglądałoby życie, in cui nessuno vorrebbe rinunciare a nulla ?
2. Podaj znany ci z prasy lub z radia wypadek bohaterskiego wyrzeczenia się życia dla drugich.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *