Sette nuove litanie chiamate a San Giuseppe

Sette nuove litanie chiamate a San Giuseppe.

Litanie a San Giuseppe

Lo ha annunciato la Santa Sede 1 Maggio 2021 anno sette nuovi inviti di Litanie a San Giuseppe.

Conferenza episcopale polacca 12 giugno 2021 anno – approvato la formulazione dell'atto di citazione in polacco, preparato dalla Commissione per. Culto Divino e Disciplina dei Sacramenti della CEP: Custode del Redentore, Servo di Cristo, Servo della salvezza, Un supporto nelle difficoltà, Patrono degli esuli, Patrono della sofferenza, Patrono dei poveri.

La nuova formulazione delle Litanie entra in vigore alla data della delibera:

Litanie a San Giuseppe

Kyrie eleison.
Cristo, eleison.
Kyrie eleison.

Cristo, Ascoltaci. - Cristo, ascoltaci.
Padre dei cieli, Dio, - abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo, Dio, - abbi pietà di noi.
spirito Santo, Dio, - abbi pietà di noi.
Santa Trinità, Un Dio, - abbi pietà di noi.
Santa Maria, - prega per noi.
San Giuseppe,
Famoso discendente di David,
Luce dei Patriarchi,
Sposo della Madre di Dio,
Custode del Redentore,
Custode casto della Vergine,
Capofamiglia del Figlio di Dio,
Premuroso protettore di Cristo,
Servo di Cristo,
Servo della salvezza,
Capo della Sacra Famiglia,
Joseph è il più giusto,
Józef il più puro,
Joseph è il più spazioso,
Józef il più coraggioso,
Joseph è il più obbediente,
Józef, il più fedele,
Lo specchio della pazienza,
Amante della povertà,
Schema di lavoro,
Un ornamento della vita familiare,
Guardiano delle vergini,
Pilastro delle famiglie,
Sostegno nelle difficoltà,
Consolazione degli sfortunati,
Speranza dei malati,
Patroni degli esuli,
Patroni della sofferenza,
Patroni dei poveri,
Patroni dei morenti,
La paura degli spiriti infernali,
Protettore della Santa Chiesa,

agnello di Dio, che tolgono i peccati del mondo, - lasciaci passare, Signore.
agnello di Dio, che tolgono i peccati del mondo, - ascoltaci, Signore.
agnello di Dio, che tolgono i peccati del mondo, - abbi pietà di noi.

P. Lo ha nominato signore della sua casa.
W. E l'amministratore di tutte le sue proprietà.

Preghiamo. Dio, Tu, in ineffabile Provvidenza, hai scelto San Giuseppe come Sposo della Santa Madre di Tuo Figlio, + fa in modo che succeda, che possiamo adorarlo sulla terra come protettore, * hanno meritato la sua intercessione in cielo. Per Cristo, Nostro Signore. W. Amen.

Spiegazione alle nuove chiamate:

Espressione Custos Redemptoris (Custode del Redentore) deriva dall'Esortazione Apostolica "Redemptoris Custos" di S.. Giovanni Paolo II, il cui titolo ufficiale polacco è "Guardiano del Salvatore". La litania conserva il significato latino più letterale e fedele di "Redemptor" ("Redentore").

L'espressione Servus Christi (Servo di Cristo) deriva dall'omelia di S.. Paolo VI z 19 marca 1966, è citato anche nell'esortazione "Redemptoris Custos" e nella lettera "Patris Corde". Sebbene nel testo originale dell'omelia di Papa Paolo VI sia usata l'espressione "Messia" („a servizio del Messia”), tuttavia, a seguito della somiglianza con il testo latino, è stata mantenuta l'espressione "Cristo".

Il latino "Christus" è sinonimo di "Messia", allo stesso modo il "Cristo" polacco in realtà significa "Messia" (illuminato. unto).

La frase "Ministro salutis"(Servo della salvezza) deriva dall'omelia di S.. Giovanni Crisostomo al Vangelo secondo S.. Matteo, è stato citato anche da Giovanni Paolo II nell'esortazione "Redemptoris Custos". La traduzione letterale polacca di "ministro" è "servo", che alla fine sono stati scelti consapevolmente, che nel testo delle Litanie c'è già un'invocazione "servo del Messia" con un diverso termine latino usato (servus). Il latino è più ricco in quest'area e sebbene nelle traduzioni polacche "ministro" sia talvolta indicato come "ministro", tuttavia, nel caso del titolo in questione, "servo" suona meglio.

Wyrazenie supporto alle difficoltà (Un supporto nelle difficoltà) nasce dall'introduzione alla lettera apostolica di papa Francesco "Patris corde". Sebbene il testo ufficiale polacco di questa lettera usi la frase "aiutante nei momenti difficili", tuttavia, il latino "fulcimen" significa letteralmente sostegno, colonna. Pertanto, è stato accettato, ripetere la parola polacca "podporo", che nelle litanie cade già dopo nella frase "sostegno familiare" (usando il latino "columen").
Wyrażenia rifugiati legali (Patrono degli esuli), patrono degli afflitti (Patrono della sofferenza) I Patroni poveri (Patrono dei poveri) deriva dalla lettera apostolica di papa Francesco "Patris corde", la versione polacca usa termini identici al testo polacco della lettera del Papa (no 5).

Vescovo Piotr Greger, presidente della commissione per. Culto Divino e Disciplina dei Sacramenti, stressato, quello 3 le esortazioni note dai documenti ecclesiali già esistenti hanno un riferimento diretto a Cristo (il guardiano del Redentore, Ciao Cristo, ministro della salute) e sottolineare il rapporto di S.. Józefa con il Salvatore in una peculiare disposizione verticale (uomo-dio), mentre 4 nuove esortazioni provenienti direttamente dalla lettera di papa Francesco si riferiscono al racconto di S.. Giuseppe verso i fedeli (In difficoltà di supporto, rifugiati legali, patrono degli afflitti, patrono povero) e completare i nuovi bandi con una dimensione orizzontale.

Quando si invoca Dio all'inizio delle Litanie e alla fine, le formule A/B possono essere usate in modo intercambiabile secondo lo schema pubblicato nelle Litanie dei Santi, annunciato nel libro "Calendarium Romanum" z 1969 anno. In caso di Litanie a S.. Giuseppe significa che è possibile utilizzare le invocazioni "Cristo, Ascoltaci / Cristo, Ascoltaci " (formula A), al posto o accanto alle parole "Agnello di Dio ..." (formula B). In pratica queste soluzioni non vengono utilizzate e non c'è tale necessità, ma vale la pena saperlo, che tale possibilità esiste e che è coerente con il diritto ecclesiastico.

Leave a Comment